Blog

Secondo l’OMS, per “attività fisica” si intende “qualunque movimento determinato dal sistema muscolo-scheletrico che si traduce in un dispendio energetico superiore a quello delle condizioni di riposo”

In questa definizione rientrano non solo le attività sportive, ma anche semplici movimenti come camminare, andare in bicicletta, ballare, giocare, fare giardinaggio e lavori domestici, che fanno parte della “attività motoria spontanea”.

Per migliorare lo stato di salute si deve essere fisicamente attivi, adottando uno stile di vita corretto. Mantenere il proprio stato di salute significa anticipare linsorgenza di patologie gravi come lipertensione, le malattie cardiovascolari, lictus e il diabete o riuscire comunque a limitarne i danni in tempo.

Lattività fisica ha il grande pregio di essere uno strumento di prevenzione, oltre a rendere la vita quotidiana efficiente, migliorando i livelli di forza, resistenza e benessere.

Innumerevoli sono gli studi che hanno dimostrato limportanza dellesercizio fisico per il benessere del corpo e della mente. La prevenzione agisce su livelli diversi: in prima istanza evita linsorgere di una patologia, ma se la patologia viene diagnosticata, la prevenzione aiuta nella diagnosi allo stadio iniziale e nella risoluzione con limitate complicazioni.

Per quanto riguarda la prevenzione primaria, svolgere una sana e regolare attività fisica, abbinata ad unalimentazione equilibrata, significa guadagnare uno stato di salute migliore da un punto di vista qualitativo. Nel caso in cui una patologia sia già in corso nel soggetto, lattività fisica interviene in maniera riparatoria”, come, ad esempio, nel caso di sovrappeso o dolori alla schiena. Il movimento in questo caso può essere utilizzato come vera e propria terapia di riabilitazione.

Quali sono quindi i principali benefici dell’attività fisica?

Il movimento giova a tantissime funzioni del nostro corpo e della nostra psiche, a livello cardiovascolare, muscoloscheletrico, metabolico e psicologico.

I principali benefici del movimento fisico sono:

  • Miglioramento dellapparato cardiovascolare: lattività fisica può ridurre la frequenza cardiaca, migliorando lelasticità dei vasi sanguigni e contribuendo a mantenere bassa la pressione arteriosa.
  • Apparato muscoloscheletrico più forte: incrementando la massa muscolare e ossea si guadagna in forza e flessibilità muscolare, difendendosi contro losteoporosi. Il movimento è inoltre in grado di prevenire cadute ed infortuni nei soggetti più anziani.
  • Metabolismo migliore: la massa grassa si riduce ed aumenta la massa magra, il consumo energetico aumenta, favorendo il controllo del peso corporeo e sconfiggendo così il sovrappeso.
  • Benefici psicologici: lo sport è ottimismo e misurazione con i propri limiti. Garantisce benefici a livello emotivo, incrementando l'energia e rafforzando la prospettiva ottimistica della vita e l'immagine positiva di sé, favorisce e potenzia il riposo notturno

Quindi, per potenziare la propria salute, quale modo migliore di praticare attività fisica con regolarità e apportare radicali e duraturi cambiamenti al proprio stile di vita?

A vederlo sembrerebbe un panorama idilliaco, in cui tutto è facile e lineare, ma non lo è.

Infatti, se praticata con i dovuti modi, e magari sotto la guida di un professionista del movimento, l'attività fisica può essere considerata un investimento sul presente e sul futuro, a prescindere dall'età. È ovvio che prima si comincia, meglio è.

Allo stesso tempo, se praticata in maniera discontinua, disordinata o in eccesso, potrebbe essere fonte di infortuni.

Concludendo, ritengo sia doveroso per ciascun individuo - giovane, adulto, anziano, uomo o donna -  assumere un atteggiamento positivo verso qualsiasi forma di movimento e di stile di vita sano.

WORKOUT CON CUI ALLENO I MIEI CLIENTI

 espresse attraverso dei Test di inizio percorso, costantemente monitprati lungo i vari allenamenti. La seduta in genere ha durata di un’ora e sono consigliati almeno due allenamenti in palestra a settimana, per poi fare un’attivitá “ricreativa” (camminata veloce al parco, corsa, partita a tennis, etc..) di almeno 30 minuti nei restanti giorni.

ESERCIZI IMMANCABILI E FONDAMENTALI:

  • SQUAT
  • CONTROAFFONDI
  • PUSH UP
  • TRAZIONI AL TRX (CON IL TAVOLO SE A CASA)
  • ESERCIZI PER IL CORE (NIENTE SIT-UP O CRUNCH) PRINCIPALMENTE PLANK

Un esempio di programma che sto eseguendo su una cliente di 50 anni, che si allena 3 volte a settimana, consiste nel:

Gli esercizi sono basati sull’utilizzo del corpo come promotore del movimento, e quando opportuno viene inserito un sovraccarico esterno per stressare il sistema muscolo scheletrico così da incrementare la massa muscolare.

COACH MATTEO IZZO: